fbpx
“Medicina per l’anima”. (Iscrizione sopra la porta della Biblioteca di Tebe)

LEGGENDA DEL GOLEM

Il prezzo originale era: €5.00.Il prezzo attuale è: €4.75.

COD: L00001100 Categoria: Tag: ,

Disponibile

Compara

Descrizione

Il Golem è una figura antropomorfa, un gigante d’argilla che non possiede intelligenza, né anima, né altre facoltà intellettive, tipica della tradizione ebraica e medievale. Il Golem di Praga poi, è senza dubbio una delle leggende più conosciute ed affascinanti della capitale ceca.

Si racconta che nel 1580, il rabbino Loew, per difendere la sua gente, abbia plasmato un Golem (per la verità più di uno) che avrebbe ubbidito solo ai suoi ordini.

Il rabbino avrebbe plasmato i suoi Golem nella soffitta della Sinagoga Vecchia – Nuova (Staronova), con il fango della Moldava, combinando i quattro elementi: fuoco e acqua (rappresentati dagli assistenti di Loew), l’aria (rappresentata dal rabbino stesso), e la terra (costituita dalla terracotta).

Per risvegliare le sue creature il rabbino, scriveva sulle loro fronti la parola “emet” (verità). I Golem avevano però l’inconveniente di continuare a crescere, per cui sulle fronti di quelli diventati troppo grandi e di cui non poteva più servirsi, scriveva la parola “met” (morto) e così se ne disfaceva.

Il Golem non aveva la capacità di parlare e per essere tenuto a bada, Loew doveva inserire nella sua bocca una tavoletta di legno, che sempre secondo la tradizione, conteneva la parola di Dio.

In una occasione però, il rabbino se ne dimenticò: il Golem, privo della parola di Dio, cominciò a distruggere tutto ciò che incontrava nel quartiere ebraico, diventando incontrollabile. Questo mentre Loew era nella sinagoga e stava intonando il Salmo 92. Il rabbi fu quindi costretto ad intervenire e a “spegnere” la vita di questo Golem, l’ultimo creato dal rabbino.

Da questa leggenda, discende inoltre una tradizione che è rimasta nel tempo legata al Salmo 92.

Dopo aver ripreso in mano la situazione, il rabbino, che aveva interrotto la celebrazione del salmo, tornò nella sinagoga per riprenderlo: questo ha fatto sì che la sinagoga del quartiere ebraico di Praga diventasse l’unica al mondo in cui questo salmo è ripetuto per due volte.

Si narra inoltre che nascose il Golem “disattivato”nella soffitta della Sinagoga Vecchia-Nuova, nel cuore del vecchio quartiere ebraico, dove, secondo la leggenda, si troverebbero ancora oggi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “LEGGENDA DEL GOLEM”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quick Navigation
Lista dei desideri Ti informeremo quando il testo sarà disponibile: lascia qui sotto un tuo indirizzo e-mail valido. Grazie!

No fields found, please go to settings & save/reset fields

×
×

Cart